Femminicidio a Seveso: strangola la moglie davanti ai figli

458
Femminicidio a Seveso: strangola la moglie davanti ai figli

Ennesimo femminicidio in Italia nel corso del 2016

Prima le liti continue, poi la separazione risalente a più di un anno fa. Dopo di che un tentativo di riconciliazione con lei che fa ritorno a casa. Le discussioni però non finivano proprio, tanto che la donna era arrivata al punto di denunciare il marito per minacce e ingiurie. Aveva deciso allora di andarsene via, stavolta per sempre, ma lui non le ha lasciato il tempo necessario: nel bel mezzo dell’ultimo fatale diverbio, le ha messo le mani al collo fino a soffocarla.

Il tutto è accaduto sotto lo sguardo impietrito dei due bambini della coppia, il caso vuole alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. E’ morta così, nel corridoio della sua abitazione di Seveso, Elisabeth Huayta Quispe, la 29enne peruviana protagonista di questa tragica vicenda. Le violenze e il clima di terrore in cui la donna viveva non sembravano arrestarsi, fino a quando però il suo aguzzino, l’uomo che credeva di amare, non ha deciso di mettere la parola fine a modo suo.

Femminicidio a Seveso: strangola la moglie davanti ai figliQuando gli agenti di polizia hanno fatto irruzione nell’abitazione, Vittorio Fernando Vincenzi, 56 anni, titolare della farmacia sotto casa, si era appena prestato a nascondere il cadavere della moglie dietro un mobile della cucina. Ha tentato in ogni modo di non far vedere ai figli il cadavere della moglie, ma alla fine il tragico evento si è consumato con la piena (e drammatica) consapevolezza di entrambi i bambini.

Il 56enne è ora in arresto per omicidio in flagranza di reato. Si trova nel carcere di Sanquirico, a Monza, dove ha già spiegato alle autorità competenti le dinamiche di quel suo folle gesto.

Matteo D’Apolito

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO