Omicidio Sarah Scazzi, è definitivo: ergastolo per Sabrina e Cosima

304
Omicidio Sarah Scazzi, è definitivo: ergastolo per Sabrina e Cosima

La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato tutte le condanne piovute in sede d’Appello: Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano sono state condannate in via definitiva all’ergastolo per la morte di Sarah Scazzi, avvenuta il 26 agosto 2010 in quel di Avetrana, in Puglia.

Confermata anche la condanna a otto anni per Michele Misseri, colpevole di aver occultato il cadavere di sua nipote. La Corte ha invece rivisto al ribasso di un anno la pena inflitta al fratello di Michele, Carmine Misseri, abbassandola a quattro anni e 11 mesi.

Omicidio Sarah Scazzi, è definitivo: ergastolo per Sabrina e Cosima

La notizia della condanna è stata accolta con aria di sgomento dai legali della famiglia Misseri. Di tutt’altro avviso invece la famiglia Scazzi, con il fratello della giovane vittima, Claudio, che a margine della sentenza ha detto: «Sarah ha ricevuto giustizia». Secondo Claudio Scazzi, la sentenza della Cassazione si è rivelata «equilibrata» e arrivata a margine «di un lavoro durato molti anni e di persone altamente motivate. Il paese deve dire grazie a chi ha lavorato a questo caso, perché è stato dimostrato che in Italia la giustizia c’è ancora».

Sarah ScazziPer quanto riguarda la mamma di Sarah, Claudio ha fatto sapere che è stata messa al corrente dell’evolversi dei fatti e che «condivide questo pensiero, perché anche lei si è sempre affidata alla Procura».

Antonio Osso

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO