Istanbul, strage di Capodanno: arrestato il terrorista

272
Istanbul, strage di Capodanno: arrestato il terrorista

L’uzbeko Abdulkadir Masharipov, autore della strage al night club Reina di Istanbul la notte di Capodanno, è stato arrestato dalla polizia e dalle unità antiterrorismo turche.

L’uomo è stato trovato in un appartamento a Esenyurt, una zona vicina al quartiere europeo di Istanbul, assieme ad altre quattro persone: un amico kirghizo che aveva offerto ospitalità al terrorista nei giorni dell’attentato, e tre donne di nazionalità somala, egiziana e senegalese. Tutti e quattro sono ritenuti affiliati all’Isis. Con lui anche il figlioletto di 4 anni che esattamente come era emerso in precedenza, era stato trascinato dal padre nella sua folle fuga.

Nelle ore successive all’arresto è stata diffusa una foto che ritrae Abdulkadir con il volto pieno di ecchimosi e ferite, e con una maglietta segnata da numerose macchie di sangue. Durante l’interrogatorio, ha riferito il governatore di Istanbul Vasip Sahin, l’uomo ha confessato di essere stato l’autore della strage al Reina che ha mietuto 39 vittime e causato 65 feriti.

Masharipov, 34 anni, è conosciuto nell’ambiente jihadista con il nome di battaglia Abu Mohammed Khurasani. Sembra che il terrorista sia stato addestrato in Afghanistan e che sia anche una persona colta, capace di parlare ben quattro lingue. La polizia sapeva del suo ultimo nascondiglio già da tre giorni, ma a quanto pare si era limitata a tenere sotto controllo il rifugio per verificare chi entrasse e uscisse, prima di lanciare l’operazione d’arresto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO